Manuale di Medicina generale
vai alla home page

 

Il piano dell'opera

Indice

Premessa dei curatori
Un ponte tra scienza della natura e scienza umana

PARTE GENERALE: Scienza, professione e organizzazione

La medicina generale come disciplina

01 La medicina generale italiana tra Otto e Novecento
02 I riferimenti professionali
03 Un nuovo metodo clinico
04 Comunicazione e relazione
05 Conflitto e negoziazione
06 Il processo diagnostico
07 La decisione nel corso dell'azione
08 Continuità e discontinuità assistenziale

Metodo e pratica in medicina generale

09 La consultazione
10 Decidere in condizioni di incertezza
11 La rassicurazione
12 Il placebo
13 Psicoterapia, counselling e medicina generale

La responsabilità professionale

14 Gli errori in medicina generale
15 Informazione, consenso e medicina difensiva

L'organizzazione della pratica clinica

16 Organizzare l'attività ambulatoriale e domiciliare
17 Cartella clinica e gestione delle informazioni

La manutenzione delle conoscenze

18 Libri, riviste, Internet
19 Il self-audit come strumento di autovalutazione

PARTE SPECIALE: Prevenzione, diagnosi e gestione

La prevenzione

20 Prevenzione e promozione della salute
21 La prevenzione nelle diverse età
22 Prevenzione e screening oncologici
23 Il rischio cardiovascolare
24 Il fumo
25 L'alcolismo
26 Dipendenza e intossicazione da sostanze psicoattive

Problemi diagnostici

27 La febbre
28 La tosse
29 Le cefalee
30 Lo svenimento
31 Potrebbe trattarsi di AIDS?
32 Il dolore di origine muscolo-scheletrico
33 La trombosi venosa profonda

Problemi gestionali acuti

34 Problemi dell'occhio e della vista
35Le infezioni acute delle prime vie respiratorie
36 La polmonite
37 Le infezioni urinarie
38 La lombalgia
39 Le patologie anorettali
40 L'edema polmonare acuto

Problemi gestionali cronici psichiatrici

41 Ansia e paura
42 La depressione
43 Il paziente psicotico

Problemi gestionali cronici respiratori

44 L'asma
45 La broncopneumopatia cronica ostruttiva
46 La rinite cronica e allergica

Problemi gestionali cronici metabolici

47 Il diabete mellito
48 Sovrappeso e obesità

Problemi gestionali cronici cardiocircolatori

49 La cardiopatia ischemica
50 Lo scompenso cardiaco
51 Le aritmie
52 Le patologie cerebrovascolari
53 Il paziente in terapia anticoagulante
54 L'arteriopatia obliterante degli arti inferiori

Problemi gestionali cronici gastrointestinali

55 La dispepsia
56 La malattia da reflusso gastroesofageo
57 L'ulcera peptica
58 La celiachia
59 La sindrome dell'intestino irritabile

Altri problemi gestionali cronici

60 L'artrosi e le artriti
61 Il malato di cancro

Problemi specifici della medicina generale

62 Relazioni e pazienti difficili
63 Il paziente con sintomi funzionali
64 L'influenza
65 Le disfunzioni erettili
66 L'assistenza domiciliare al malato complesso
67 La demenza
68 Cateteri, stomie, nutrizione enterale
69 Le lesioni da decubito
70 La fase finale


La squadra degli autori

Il manuale è scritto da medici di famiglia che hanno maturato esperienza in campo editoriale attraverso la partecipazione, come autori e come membri del comitato scientifico, alla rivista Occhio Clinico e alla collana di volumi che ne costituisce un approfondimento. In questa impresa sono stati seguiti e coordinati da Vittorio Caimi e Massimo Tombesi, che ne sono i curatori, e da Roberto Satolli, che ne è il direttore scientifico.

Vittorio Caimi, nato a Monza nel 1951, si è laureato in medicina e chirurgia a Milano nel 1976, specializzato in ortopedia e traumatologia a Milano nel 1981 e ha conseguito il diploma di perfezionamento in statistica sanitaria a Roma nel 1985. Medico di medicina generale a Monza dal 1979, è socio fondatore e presidente del Centro studi e ricerche in medicina generale. E' autore di diversi lavori originali sulla ricerca e la formazione in medicina generale e ha svolto attività di docenza nei corsi di aggiornamento e di formazione specifica in medicina di base. Fa parte del comitato di redazione di Ricerca & pratica e di Occhio Clinico ed è docente della Scuola superiore di ricerca in medicina generale di Milano. Per la collana di medicina generale della Utet ha pubblicato i volumi L'organizzazione del lavoro in medicina generale e La ricerca in medicina generale.

Massimo Tombesi, nato a Macerata nel 1954, si è laureato in medicina e chirurgia nel 1979 e specializzato in medicina interna. Dal 1981 è medico di medicina generale. Fa parte del Centro studi e ricerche in medicina generale fin dalla sua fondazione. E' autore di diverse pubblicazioni e ricerche sulla medicina generale, soprattutto su aspetti critici legati alla clinica, all'epidemiologia, all'informatica e alla formazione. Ha pubblicato per il CIS (Centro per l'informazione sanitaria) I fattori di rischio cardiovascolare in medicina generale e per la collana di medicina generale della Utet i volumi La prevenzione in medicina generale, Gli esami strumentali in medicina generale e Gli interventi inutili in medicina generale.

Roberto Satolli, nato a Milano nel 1948, si è laureato in medicina e chirurgia a Milano nel 1973; quindi si è specializzato in cardiologia e in anestesia e rianimazione, sempre a Milano.
Dal 1981 svolge attività di giornalista per conto dell'agenzia di giornalismo scientifico Zadig, di cui è uno dei soci fondatori. Dirige Occhio Clinico e Occhio Clinico Pediatria, Emergency ed è il direttore editoriale di Tempo Medico e di Effective Health Care. Cura una rubrica settimanale su L'Espresso e una mensile su Sapere, entrambe dedicate ai rapporti tra scienze biomediche e società.
Ha collaborato e collabora con vari editori in veste di consulente o autore per la realizzazione di opere collettive, come dizionari, enciclopedie eccetera. Per Einaudi ha curato con Giorgio Cosmacini e Giuseppe Gaudenzi il Dizionario di storia della salute (Grandi opere). E' autore o coautore di diversi libri, su temi scientifici e bioetici
E' membro dal 2000 del Comitato di redazione della Relazione sullo stato di salute del paese del Ministero della salute.
E' responsabile dal 2001dell'Unità operativa Comunicazione e informazione del Progetto per i percorsi terapeutici, finanziato dall'Istituto superiore di sanità nell'ambito del Programma nazionale linee guida (PNLG).


Torna a inizio pagina
Torna indietro
vai alla home page