Istituzioni

Statement by FDA Commissioner Scott Gottlieb, M.D., on formation of a new drug shortages task force and FDA’s efforts to advance long-term solutions to prevent shortages

Food and Drug Administration - Gi, 12/07/2018 - 19:12
FDA Commissioner Scott Gottlieb, M.D., on new drug shortages task force and work towards long-term solutions to prevent shortages
Categorie: Istituzioni

FDA expands its support for states to advance implementation of produce safety activities

Food and Drug Administration - Gi, 12/07/2018 - 16:46
FDA expands its support for states to advance implementation of produce safety activities
Categorie: Istituzioni

Statement from FDA Commissioner Scott Gottlieb, M.D. on agency’s efforts to advance development of gene therapies

Food and Drug Administration - Me, 11/07/2018 - 16:23
Statement from FDA Commissioner Scott Gottlieb, M.D. on agency’s efforts to advance development of gene therapies, including three disease specific draft guidances
Categorie: Istituzioni

Federal judge enters consent decree against Minnesota dairy farm for drug residue violations

Food and Drug Administration - Ma, 10/07/2018 - 21:40
Federal judge enters consent decree against Minnesota dairy farm for drug residue violations
Categorie: Istituzioni

FDA updates warnings for fluoroquinolone antibiotics on risks of mental health and low blood sugar adverse reactions

Food and Drug Administration - Ma, 10/07/2018 - 21:28
FDA is requiring safety labeling changes for fluoroquinolones to strengthen the warnings about the risks of mental health side effects and serious blood sugar disturbances.
Categorie: Istituzioni

FDA takes action to support American military personnel by granting an authorization for freeze-dried plasma product to enable broader access while the agency works toward approval of the product

Food and Drug Administration - Ma, 10/07/2018 - 15:52
FDA granted an EUA to DOD to enable the emergency use of Pathogen-Reduced Leukocyte-Depleted Freeze-Dried Plasma (referred to as French FDP).
Categorie: Istituzioni

Statement by FDA Commissioner Scott Gottlieb, M.D., on balancing access to appropriate treatment for patients with chronic and end-of-life pain with need to take steps to stem misuse and abuse of opioids

Food and Drug Administration - Lu, 09/07/2018 - 16:46
FDA Commissioner statement on balancing access to appropriate treatment for patients with chronic and end-of-life pain with need to take steps to stem opioid misuse and abuse.
Categorie: Istituzioni

FDA approves novel device for treating breathing difficulty from severe emphysema

Food and Drug Administration - Ve, 29/06/2018 - 19:03
FDA approves novel device for treating breathing difficulty from severe emphysema
Categorie: Istituzioni

Statement from FDA Commissioner Scott Gottlieb, M.D., on FDA’s efforts to collaborate with internet stakeholders to stop the illegal sale of opioids online

Food and Drug Administration - Gi, 28/06/2018 - 23:23
FDA’s efforts to collaborate with internet stakeholders to stop the illegal sale of opioids online
Categorie: Istituzioni

Statement from FDA Commissioner Scott Gottlieb, M.D., on agency’s continued efforts relating to compounded drugs for patients who cannot use an FDA-approved drug

Food and Drug Administration - Gi, 28/06/2018 - 22:53
Statement from FDA Commissioner Scott Gottlieb, M.D., on agency’s continued efforts relating to compounded drugs for patients who cannot use an FDA-approved drug
Categorie: Istituzioni

Statement from FDA Commissioner Scott Gottlieb, M.D., on developments in the romaine outbreak investigation, recent outbreaks and the use of modern tools to advance food safety

Food and Drug Administration - Gi, 28/06/2018 - 22:17
Being able to identify outbreaks is key to being able to take quick action to prevent additional illnesses and find the source of the contamination. In recent years, the FDA and the Centers for Disease Control and Prevention (CDC) have advanced new tools that make it easier and faster to identify outbreaks of human illness and to link them back to the food source that is the culprit responsible for the illnesses. But our improved ability to spot outbreaks has also caused some to question whether we are experiencing more foodborne outbreaks now than in the past.
Categorie: Istituzioni

Statement by FDA Commissioner Scott Gottlieb, M.D., on the importance of conducting proper research to prove safe and effective medical uses for the active chemicals in marijuana and its components

Food and Drug Administration - Lu, 25/06/2018 - 18:36
FDA Commissioner Scott Gottlieb, M.D., discusses the importance of conducting proper research to prove safe and effective medical uses for the active chemicals in marijuana and its components.
Categorie: Istituzioni

FDA approves first drug comprised of an active ingredient derived from marijuana to treat rare, severe forms of epilepsy

Food and Drug Administration - Lu, 25/06/2018 - 18:36
FDA approved Epidiolex (cannabidiol) oral solution, the first drug comprised of an active ingredient derived from marijuana, to treat two rare and severe forms of epilepsy.
Categorie: Istituzioni

Comunicati stampa - COMUNICATO STAMPA N°4/2018 La salute dalla A alla Z: www.ISSalute.it

Istituto Superiore di Sanità - Me, 28/02/2018 - 23:59
E' on line il primo portale istituzionale di informazione ai cittadini contro le bufale

Aperta al pubblico da oggi al Museo dell’ISS la mostra itinerante Mondovaccini

Nasce ISSalute, il primo portale istituzionale dedicato interamente al cittadino per informarsi, conoscere e scegliere. Fornisce una corretta informazione sulla salute scritta in un linguaggio chiaro, semplice e accessibile a tutti.

Il portale, di facile consultazione, è organizzato in quattro sezioni: La salute A-Z, Stili di Vita e Ambiente e Falsi miti e Bufale, alla quale si aggiunge una sezione News quotidianamente aggiornata dall’agenzia Ansa sui temi di attualità in medicina e ricerca.

All’indirizzo www.ISSalute.it gli esperti dell’Istituto Superiore di Sanità hanno realizzato per il cittadino una vera e propria enciclopedia della salute digitale e interattiva che, con oltre 1700 schede redatte sulle cause, i disturbi, le cure, la prevenzione delle malattie e 150 fake news smascherate che diventeranno in breve tempo oltre 400. Un sito, quotidianamente aggiornato, che offre ai visitatori una vera e propria bussola per orientarsi nel mare dell’informazione scientifica presente sul web.

Il portale, verrà presentato dal Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi insieme al giornalista e scrittore Piero Angela e al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin nell’Aula Pocchiari dell’Istituto Superiore di Sanità. È possibile seguire l’evento in diretta streaming.

Il nostro portale nasce per spiegare ai cittadini il valore della ricerca e di tutta la conoscenza prodotta dall’ ISS e dall’intera comunità scientifica per renderla fruibile al maggior numero di persone possibile, senza discriminazione di reddito o di livello di alfabetizzazione. Scendiamo in campo contro le bufale online. Vogliamo offrire ai cittadini che sempre più spesso consultano il web per motivi di salute, trovando tutto e il contrario di tutto, un approdo sicuro, un punto di riferimento rigoroso e autorevole. - afferma Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità - È un’informazione certificata all’origine perché prodotta negli stessi luoghi in cui si fa ricerca e si produce conoscenza scientifica e un contributo all’equità e alla sostenibilità del nostro sistema sanitario.

Il portale Issalute è stato costruito per fare in modo di promuovere nei cittadini scelte consapevoli e corrette in materia di salute perché coerenti con le evidenze scientifiche disponibili. Ma vuole essere anche uno strumento nelle mani dei cittadini perché possano diffondere e condividere i contenuti scientifici all’interno di canali disintermediati come blog e social network.

Secondo l’ultimo rapporto Censis ben un italiano su tre naviga in rete per ottenere informazioni sulla salute. Di questi, oltre il 90,4% effettua ricerche su specifiche patologie. Crescono i contatti dei quotidiani online (+2,6%) e degli altri portali web di informazione (+4,9%). In aumento la diffusione dei Social Network: a Facebook è iscritto il 50,3% dell'intera popolazione (il 77,4% dei giovani under 30), YouTube raggiunge il 42% di utenti (il 72,5% tra i giovani) e Twitter il 10,1%.

Il portale della conoscenza è un altro dei pilastri che l’ISS sta costruendo per la diffusione della cultura scientifica ai cittadini nel nostro Paese. Si aggiunge al Museo della Scienza inaugurato alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella lo scorso anno e dove proprio oggi diamo il via alla mostra itinerante Mondovaccini, un viaggio alla scoperta di questi farmaci e del loro immenso valore terapeutico nella storia. Un museo e una mostra - conclude Ricciardi - che fanno parte a pieno titolo di un’operazione culturale e di un’educazione scientifica alla quale un’istituzione che promuove la sanità pubblica non può sottrarsi. Leggi in allegato la descrizione della mostra Mondovaccini
Categorie: Istituzioni

Primo Piano - ALLISS Numero 2 FEBBRAIO 2018

Istituto Superiore di Sanità - Me, 28/02/2018 - 23:59
ISS, 28 febbraio 2018

E' online la newsletter ALLISS dedicata al Portale ISSalute e presentata oggi dal Presidente Walter Ricciardi insieme al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e al giornalista e scrittore Piero Angela.
Categorie: Istituzioni

Primo Piano - Malattie rare, ISS: 22 vincitori e 2 menzioni speciali dell’edizione del Concorso “Il Volo di Pegaso”

Istituto Superiore di Sanità - Me, 28/02/2018 - 23:59
Circa 250.000 malati censiti dall’ultimo aggiornamento del Registro, di cui 41.920 nuovi casi in due anni

Prevalgono le malattie del sangue e degli organi ematopoietici (15,3%)

ISS 27 febbraio 2018

Assegnati i riconoscimenti della X edizione del Concorso letterario, artistico e musicale Il Volo di Pegaso per la giuria presieduta da Gian Paolo Serino, realizzata con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali (MIBACT), in collaborazione con l'Associazione senza scopo di lucro MatEr - Movie, Art, Technologies & Research e con la rivista di critica letteraria Satisfiction, gemellata con il Festival internazionale di cinema a tema malattie rare Uno sguardo raro.

Il registro, che censisce solo le malattie riconosciute dai LEA, ha ricevuto 250.116 segnalazioni raccolte fino al 31/12/2016, di cui 41920 riferibili al biennio 2015/16. In base all’ultimo aggiornamento le patologie con maggiore frequenza, in base alle categorie degli European Reference Networks, sono le malattie del sangue e degli organi ematopoietici (15,3%), seguite dalle malformazioni congenite (11,3%) e dalle malattie dell’occhio (11,1%).
Seguite da malattie neuromuscolari (8,9%) e malattie neurologiche (8,5%).

Indire un concorso artistico-letterario - dice Domenica Taruscio, direttore del Centro Nazionale Malattie Rare dell’ISS - ha rappresentato inizialmente per il CNMR una sfida impegnativa che si è confermata nel tempo, tra le attività di sensibilizzazione proposte, un valido strumento dal duplice obiettivo: fornire spazi espressivi a persone con malattie rare, loro familiari e professionisti sanitari coinvolti e promuovere la conoscenza del complesso mondo delle malattie rare attraverso molteplici canali, consolidando il legame tra narrazione, nelle sue diverse forme, e promozione alla salute.

Vedi in allegato l’elenco dei vincitori e le menzioni speciali
Categorie: Istituzioni

Primo Piano - La vaccinazione in Italia dal 1900 ad oggi, milioni di casi e decine di migliaia di morti evitati

Istituto Superiore di Sanità - Me, 28/02/2018 - 23:59
ISS 16 febbraio 2018

Tra il 1900 e il 2015 le 10 vaccinazioni principali introdotte in Italia hanno evitato più di 4 milioni di casi di malattia e decine di migliaia di morti. E’ stato, infatti, appena pubblicato sulla rivista internazionale Vaccine l’articolo intitolato The impact of immunization programs on 10 vaccine preventable diseases in Italy: 1900-2015, a cura del Dipartimento Malattie Infettive dell’Istituto Superiore di Sanità. Lo studio ha valutato l’impatto dei vaccini, in termini di mortalità e morbosità, su 10 malattie infettive: difterite, tetano, poliomielite, epatite B, pertosse, morbillo, parotite, rosolia, varicella e meningococco.
Il razionale di questo studio è nato principalmente dalla discussione attuale sui vaccini. Infatti, il basso rischio percepito e la crescente preoccupazione per la loro sicurezza hanno portato ad una riduzione delle coperture vaccinali, con un aumento del rischio di focolai infettivi. Per questo, sono stati misurati in maniera scientifica i benefici apportati dai vaccini in Italia in un periodo di 115 anni. Di fatto la popolazione italiana sta discutendo sul tema - spiega Patrizio Pezzotti, l’autore principale - ma forse ha perso di vista la memoria della diffusione e della gravità di queste malattie. Lo studio, che è stato condotto nell’ambito di un progetto finanziato dal Ministero della Salute, è stato sviluppato al fine di fornire dei risultati fruibili sia dagli operatori sanitari che dai cittadini, affinché chiunque possa valutare quali siano stati gli effetti delle vaccinazioni. Nella ricerca i dati annuali di mortalità per causa e quelli di morbosità sono stati utilizzati per determinare l’andamento dei tassi di morbosità e mortalità prima e dopo l'introduzione di ogni singolo vaccino. Le analisi sono state effettuate utilizzando dei modelli statistico-matematici che hanno permesso di stimare i casi attesi in assenza di vaccinazione. Lo studio ha evidenziato che la vaccinazione nel corso del secolo scorso e nei primi 15 anni del nuovo millennio ha determinato un drastico calo della morbosità e della mortalità dovuta a queste malattie. Infatti, è stato stimato che più di 4 milioni di casi sono stati evitati dalla vaccinazione universale e che circa il 35% di questi ha riguardato i bambini nei primi anni di vita. La difterite è stata la malattia con il maggior numero di casi prevenuti, seguita da parotite, varicella e morbillo. È stato, inoltre, stimato che oltre 70.000 morti sono stati evitati dalla vaccinazione contro la difterite, il tetano e la poliomielite, le tre malattie infettive con i tassi di mortalità più elevati. Negli ultimi anni, a causa del calo delle coperture vaccinali molte di queste malattie sono riemerse in Europa, dal morbillo alla difterite,spiega Pezzotti.
I programmi di vaccinazione universale, conclude lo studio, rappresentano lo strumento di prevenzione più efficace contro le malattie infettive. I risultati di questo studio sono utili per rafforzare la fiducia dei cittadini nelle vaccinazioni.
Categorie: Istituzioni

Primo Piano - TUMORI, NEL 2020 LE PERSONE VIVE DOPO UNA DIAGNOSI SARANNO IL +37% IN PIÙ RISPETTO AL 2010

Istituto Superiore di Sanità - Me, 28/02/2018 - 23:59
AVIANO (PN) 14 febbraio 2018 - Nel 2020 gli italiani che vivranno dopo aver affrontato una diagnosi di tumore, recente o lontana nel tempo, saranno 3,6 milioni, il 37% in più rispetto al 2010. Il dato è contenuto nello studio coordinato dall’Istituto Nazionale Tumori CRO di Aviano in collaborazione con Regione Veneto, Istituto Superiore di Sanità, Airtum e finanziato da AIRC che è parte del progetto Prevalenza e Guarigione dei Tumori in Italia. La ricerca, di grande interesse socio-epidemiologico, è stata pubblicata sull’ultimo numero della rivista internazionale «BMC Cancer».

«Le persone con precedente diagnosi di tumore erano il 4,6% di tutta la popolazione nel 2010 e saranno il 5,7% nel 2020 (un italiano su 17) - precisa Stefano Guzzinati, epidemiologo del Registro Tumori del Veneto e primo autore dello studio -1,9 milioni saranno donne, tra queste oltre 800 mila avranno affrontato una diagnosi di tumore della mammella, 230 mila un tumore del colon retto e 170 mila uno della tiroide. Un milione e 700 mila saranno gli uomini, un terzo avrà una diagnosi di tumori della prostata, 280 mila un tumore del colon retto e 255 mila uno della vescica». L’incremento di persone vive dopo una diagnosi tumorale è di circa il 3% l’anno, dovuto in gran parte all’invecchiamento della popolazione e al miglioramento della sopravvivenza dei pazienti oncologici.

Come evidenzia Luigino Dal Maso, epidemiologo del CRO di Aviano e coordinatore dello studio, «notiamo che non cambia molto il numero di diagnosi recenti (da meno di 2 anni) mentre l’aumento è molto forte per il numero di quanti hanno affrontato la malattia da lungo tempo: saranno quasi raddoppiati nel 2020 rispetto al 2010 le persone cui è stato diagnosticato un tumore da oltre 20 anni e saranno un quarto del totale quelli con diagnosi da oltre 15 anni. Consideriamo infine - conclude Dal Maso - che nel 2020, quasi 2/3 (il 64%) di queste persone, avrà avuto la diagnosi da oltre cinque anni, circa il 40% da oltre 10 anni e 24% da oltre 15 anni. Tra questi ultimi che potremmo definire ex-pazienti, quasi tutti avranno raggiunto un’attesa di vita simile a chi non ha affrontato una diagnosi neoplastica».

Dallo studio è altresì emerso che gli ultra 75enni sono particolarmente interessati da questo aumento: il 22% di tutti gli italiani in quella fascia di età sono pazienti o ex-pazienti. Lo studio si avvale di metodi statistici sviluppati dall’Istituto Superiore Sanità che sono diventati uno standard di riferimento nel panorama internazionale. «Stimare in modo accurato il carico sanitario oncologico nella sua interezza e complessità - sottolinea Roberta De Angelis, coautore e ricercatrice del Dipartimento di oncologia dell’Istituto Superiore di Sanità - è essenziale per rispondere alle sfide di equità, appropriatezza e sostenibilità cui è sottoposto il sistema sanitario nazionale».

«L’oncologia assorbe circa il 50% del budget della Sanità in tutti i Paesi industrializzati - commenta Diego Serraino, direttore della struttura di Epidemiologia Oncologica del CRO. Questo studio fornisce un ulteriore tassello utile agli epidemiologi e agli operatori di Sanità pubblica italiani. Ci auguriamo fornisca anche un contributo, basato su solide evidenze empiriche, al ripensamento in atto delle linee-guida per le visite di controllo e prevenzione da proporre molti anni dopo la malattia. Questo sarà funzionale all’organizzazione più efficiente dei servizi assistenziali indirizzati a molti pazienti e ai molti ormai ex-pazienti».

---
Ufficio Stampa
IRCCS CRO Aviano
Istituto Nazionale Tumori
Massimo Boni
mboni@cro.it
Categorie: Istituzioni
Condividi contenuti